Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Gruppo Green Power

Su di me: Gruppo Green Power un’azienda green all’avanguardia nel settore delle energie rinnovabili. Grazie alla professionalità ed esperienza maturata è in grado di offrire le soluzioni più adatte a ogni esig... >>

Interessi: - Tecnologie innovative per utilizzo delle fonti di energia rinnovabile
- Diffusione di una cultura di energia
- Razionalizzazione delle fonti di energia e riduzione degli sprechi

Locazione attività: IT, Veneto / Vicenza

Nome attività:
Gruppo Green Power

Descrizione attività: Gruppo Green Power offre una serie di prodotti studiati per le esigenze delle famiglie italiane e tutti realizzati con materiali certificati. La nostra azienda segue il cliente in ogni fase: dall’anal... >>

Informazioni di contatto: Gruppo Green Power
Banchina dell’azoto 15 /a
30171, Venezia
Telefono: 041 930125

 
Profilo completo vedi ]
Reportage [ 3 ]
Post in bacheca [ 4 ]
Commenti [ 1 ]
Dissipatore rifiuti alimentari: cos’è, come funziona e quali i vantaggi per l’ambiente
5/4/2012
Idee Green
12715  views
  Locazione: Italia
Invia ad un amico

Smaltimento rifiuti organici. Esiste un'alternativa sostenibile al compostaggio? Il dissipatore rifiuti, conosciuto anche come tritarifiuti alimentari è un apparecchio utilissimo nelle cucine moderne, attivabile per mezzo di un semplice interruttore disposto a lato del lavello per garantire uno smaltimento dei rifiuti organici nella nostra cucina in maniera istantanea.

Questa soluzione innovativa porta con sé una duplice valenza, da un lato assolve il compito di smaltimento dei rifiuti organici eliminando il problema dei sacchetti da buttare e dei cattivi odori generati dagli scarti alimentari, mentre dall’altro il dissipatore risulta essere utile per quanto concerne la salvaguardia dell’ambiente aiutando in maniera significativa il riciclo dei rifiuti alimentari. Se si considera che il 20 percento del materiale che gettiamo nella raccolta differenziata è formato dai rifiuti organici, tramite l’uso del dissipatore riusciremo ad evitare agevolmente questo tipo di problema.

Come si utilizza? Nel dissipatore rifiuti alimentari, dopo averlo collegato allo scarico, si buttano tutti gli scarti alimentari prodotti in cucina. Utilizzarlo è immediato: basta attivarlo (per mezzo dell’apposito interruttore) ed aprire il flusso dell’acqua del rubinetto in modo che tutti i rifiuti organici depositati all’interno vengano sminuzzati in piccoli pezzi e possano scivolare nelle tubature senza lasciare la minima traccia o residuo. Quando è stato ultimato il ciclo di triturazione basta spegnere il dissipatore lasciando scorrere l’acqua del lavello per circa 15 secondi in modo da eliminare totalmente i cattivi odori e le piccole particelle che si accumulano nella camera di triturazione.

Aspetti ambientali. Gli scarti di cibo una volta passati nel trituratore sono pronti per essere riciclati con i moderni sistemi di filtrazione, questo processo permette la produzione di biogas e di fanghi per la depurazione, contribuendo efficacemente allo smaltimento sostenibile dei rifiuti organici.

Aspetti tecnici. Il dissipatore è progettato per assicurare la dovuta sicurezza e la durata del tempo, consentendo a chi lo utilizza di non avere nessun tipo di problema riguardante eventuali anomalie, rotture o semplici ma dispendiose manutenzioni. Le parti che compongono la struttura dell’elettrodomestico sono realizzate in acciaio inox, materiale molto robusto ed igienico e la loro funzione è quella di proteggere efficacemente il meccanismo da agenti esterni. Le parti elettriche sono pensate nei minimi dettagli così da garantire la massima efficacia per tutta la vita del dissipatore; un’attenzione particolare è stata posta nel ridurre il più possibile le dimensioni dell’apparecchio per non creare troppo ingombro nello spazio sottostante il lavello al quale è collegato.

Sicurezza bambini. Anche l’aspetto della sicurezza non è stato lasciato al caso: i rifiuti infatti non vengono tagliati da delle lame, che diventerebbero pericolose nel caso della presenza di bambini in casa, ma la triturazione avviene tramite un sistema di anelli concentrici che scorrono uno dentro l’altro così da rendere molto più sicuro questo rivoluzionario elettrodomestico.

Per ulteriori informazioni visita la nostra pagina su HowToBeGreen (clicca sul nostro logo qui a sinistra) o vai direttamente su www.gruppogreenpower.com/p/63-dissipatore/


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Dissipatore rifiuti alimentari: cos’è, come funziona e quali i vantaggi per l’ambiente
 
posted on 5/4/2012 at 12:40


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
Il dissipatore è molto interessante, ma io nutro seri dubbi su 2 cose:
-chi come me produce compost utilizzando, fra le altre cose, anche i rifiuti della cucina, ritengo che possa farne a meno;
-gli "aspetti ambientali" sono reali solamente nei casi in cui si ha realmente a che fare con dei "moderni sistemi di filtrazione". Negli altri casi (e credo che siano in maggioranza) in mancanza di sistemi di filtrazione adeguati e senza la produzione di biogas, direi che il dissipatore dia più danni che benefici.
O sbaglio?
 
AGGIORNAMENTO
 
Dissipatore rifiuti alimentari: cos’è, come funziona e quali i vantaggi per l’ambiente
 
posted on 5/4/2012 at 12:53


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
Ultimi commenti

 

© 2021 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 14)

Come fare un buon compost sfruttando il rifiuto umido domestico

[Idee Green]