Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Luciano Tavella

Su di me: Maestro di musica, direttore d’orchestra, compositore.

Interessi: La musica, l’ambiente.

Vivo a: IT, Vicenza / Veneto

Specializzazione::

Webpage:
 
Reportage scritti [ 1 ]
Post in bacheca Green [ 4 ]
Commenti a reportage [ 1 ]
Produciamo abbastanza cibo per 10 miliardi di persone, ma la fame è in aumento. Perchè?
10/5/2012
Azioni per Salvare il Pianeta
9741  views
  Locazione: pianeta terra
 [ 0 commenti ]
Invia ad un amico

Fame nel mondo e povertà. Un nuovo studio della McGill University e l’Università del Minnesota, pubblicato sulla rivista Nature, mette a confronto non solo le differenze di resa dell’agricoltura biologica rispetto a quella convenzionale ma anche quali siano le azioni da seguire per combinare le potenzialità dell’agricoltura convenzionale e biologica per soddisfare la doppia sfida legata ad una popolazione in crescita ed una dieta a base di carne e ad lato contenuto calorico, riducendo al contempo al minimo l’impatto ambientale.

Rimane il nodo riguardante la fame nel mondo.

Lo studio conclude che la fame nel mondo è causata dalla povertà e disuguaglianza, e non dalla scarsità di produzione. Negli ultimi due decenni, il tasso di produzione alimentare mondiale è cresciuta più velocemente del tasso di crescita della popolazione mondiale.

Il mondo produce già più di 1 volta e mezzo cibo sufficiente per sfamare tutti gli abitanti del pianeta. Questo significa che il mondo produce già abbastanza cibo per sfamare 10 miliardi di persone, ovvero il picco della popolazione previsto entro il 2050. Ma le persone che guadagnano meno di 2 dollari al giorno - la maggior parte dei quali sono agricoltori con scarse risorse che coltivano piccoli appezzamenti di terreno, non può permettersi di comprare questo cibo.

In realtà, la maggior parte della produzione industriale va per i biocarburanti e l’alimentazione degli animali confinati piuttosto che per alimentare 1 miliardo di affamati. Quindi l’invocata chiamata a raddoppiare la produzione alimentare entro il 2050 servirà solo se continuiamo a dare priorità alla crescente popolazione di bestiame ed automobili rispetto alle persone che soffrono la fame.

Lo studio conclude che il gap esistente fra le rese di produzione dell’agricoltura biologica rispetto a quella convenzionale non è tale da giustificare l’adozione del “metodo di coltura convenzionale” rispetto al “modello di coltura biologico” nei prossimi decenni. Questo in quanto si sono considerati nello studio il cambiamento climatico nei prossimi 40 anni, l’impoverimento del terreno e l’inquinamento legato all’utilizzo di fertilizzanti chimici.

Consiglio di continuare la lettura con questo articolo sullo spreco di cibo "Taste the Waste" : www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=534


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Produciamo abbastanza cibo per 10 miliardi di persone, ma la fame è in aumento. Perchè?
 
posted on 10/5/2012 at 10:53


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
Ultimi commenti

 
Potrebbero interessarti..
Guida pdf e video per non mandare le Foreste a Rotoli
Salviamo il tonno dal rischio estinzione: stop alla pesca selvaggia
IDROVIA PADOVA-VENEZIA
Green Film: il respiro della foresta indonesiana di Patrick Rouxell
Il veicolo più ecologico del momento
Carta e libri: il peso dell’editoria italiana sulle foreste di Sumatra
Obsolescenza pianificata, il motore segreto della società del consumo
Le 10 piccole azioni quotidiane per salvare il Pianeta
Biocarburanti, rapporto UE: inquinano 4 volta più della benzina
Campagna shock di Sea Shepherd, il Tonno Rosso come il Panda
Il nucleare: il problema senza la soluzione
La deforestazione è legata al profitto delle multinazionali e non alla povertà
Veneto City: a cosa servono altri 2 milioni di metri cubi di cemento?
Taiji e la strage quotidiana di delfini globicefali

© 2022 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 14)

[Azioni per Salvare il Pianeta]