Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Peter Aiaccio

Su di me: Amo combattere per quello che credo sia giusto

Interessi: Causa ambientale, Cinema, Musica

Vivo a: IT, Veneto

Specializzazione:: Scienze ambientali

Webpage:
 
Reportage scritti [ 16 ]
Post in bacheca Green [ 40 ]
Commenti a reportage [ 24 ]
ONU: la fame del mondo non si risolve con gli OGM ma con la politica
25/6/2012
Azioni per Salvare il Pianeta
28064  views
  Locazione: Paesi poveri del mondo
Invia ad un amico

La fame nel mondo è legata alla scarsità di cibo o piuttosto ad una distribuzione delle risorse disomogenea? Per risolvere la fame del mondo è indispensabile l’utilizzo di colture geneticamente modificate sul larga scala? Da un rapporto del relatore speciale ONU Olivier De Schutter sul diritto alimentare si capisce chiaramente come il problema si cela da tutt’altra parte:

[ I poveri del mondo non hanno fame perché c’è troppo poco cibo: hanno fame perché sono emarginati economicamente e politicamente impotenti. Garantire il diritto al cibo è quindi l’unica strada da seguire per affrontare e risolvere la questione fame nel mondo.

L’importanza di migliorare i redditi dei poveri, agevolare gli investimenti interni ed esteri e l’aumento della produzione agricola non può essere minimizzato nell’equazione fame. La vera strada da seguire per un progresso sostenibile che porti alla lotta e alla sconfitta definitiva della fame nel mondo è quella di responsabilizzare la politica a livello mondiale e locale. Solo quando il processo politico sarà a “prova di diritti umani” si potrà essere sicuri che gli investimenti e l’agricoltura di quel paese andranno a vantaggio della popolazione locale.

A questo proposito consiglio di questo articolo dal titolo “Produciamo abbastanza cibo per 10 miliardi di persone, ma la fame è in aumento. Perchè?” www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=606


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
ONU: la fame del mondo non si risolve con gli OGM ma con la politica
 
posted on 25/6/2012 at 15:23


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
"l’unica strada da seguire per affrontare e risolvere la questione fame nel mondo" ??
Davvero?
E neanche una parola sulla crescita demografica?
E’ irrilevante aggiungere all’equazione un altro miliardo o due di bocche da sfamare?
Stranamente il controllo demografico (e l’idea di una decrescita della popolazione) non sono mai al centro delle discussioni, neppure quando si parla di "decrescita felice".
 
"Davvero?" Si davvero a detta di Schutter ma soprattutto della McGill University (www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=611), ecco alcuni estratti:

- Lo studio conclude che la fame nel mondo è causata dalla povertà e disuguaglianza, e non dalla scarsità di produzione. Negli ultimi due decenni, il tasso di produzione alimentare mondiale è cresciuta più velocemente del tasso di crescita della popolazione mondiale.

- Il mondo produce già più di 1 volta e mezzo cibo sufficiente per sfamare tutti gli abitanti del pianeta. Questo significa che il mondo produce già abbastanza cibo per sfamare 10 miliardi di persone, ovvero il picco della popolazione previsto entro il 2050.

- In realtà, la maggior parte della produzione industriale va per i biocarburanti e l’alimentazione degli animali confinati piuttosto che per alimentare 1 miliardo di affamati

E’ il vecchio discorso del tubo che perde acqua: c’è chi dedica la propria vita/studi per cercare di ripararlo vedendo in tale azione la soluzione definitiva, c’è chi invece le pensa tutte per cercare di aumentare la pressione dell’acqua confondendo la perdita (causata da un enorme buco sul tubo = spreco) con la perdita di carico.
 
Ultimi commenti

 
Potrebbero interessarti..
Conoscere per agire. Quando il bucato inquina: nonilfenoli etossilati
Over Packaging: inquinare il mondo una banana alla volta
Veneto City: a cosa servono altri 2 milioni di metri cubi di cemento?
Il riscaldamento globale sta alterando e distruggendo le foreste
Le responsabilità ambientali di Wall Street
Carta della terra
Nucleare: contaminato lago Ontario
Salviamo il tonno dal rischio estinzione: stop alla pesca selvaggia
Le 10 piccole azioni quotidiane per salvare il Pianeta
Essere green ed il crollo dell’economica mondiale previsto per il 2030
Perù e il taglio illegale del legno di mogano per il fai da te USA
L’estrazione gas di scisto, la morte del pianeta un pozzo alla volta
Un deforestatore in meno nel Sud-Est Asiatico
Alberi in città, arrivano gli specialisti!

© 2022 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 14)

Le responsabilità ambientali di Wall Street

[Azioni per Salvare il Pianeta]