Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Fernando Pauletto

Su di me: Un amante della natura. Amo pensare che "quando l’ultima fiamma sarà spenta, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce catturato, allora capirete che non si può mangiare denaro".

Interessi: Scooter elettrici, mobilità sostenibile, energia rinnovabile, meccanica automobilistica e la costruzione della stessa.

Vivo a: IT, Veneto

Specializzazione:: Disegnatore meccanico

Webpage:
 
Reportage scritti [ 17 ]
Post in bacheca Green [ 30 ]
Commenti a reportage [ 11 ]
Smart ForTwo Elettrica: caratteristiche tecniche, prestazioni e prezzo
13/10/2011
Veicoli Elettrici
12665  views
  Locazione: Italia
Invia ad un amico

Smart ForTwo elettrica, orami è più che una realtà consolidata. La terza generazione della smart elettrica, chiamata anche Smart ED, sarà disponibile in Italia dalla primavera del 2012 con due soluzioni d’aquisto: la prima a 19.900 + IVA compresa la batteria che in questo caso è di proprietà come tutta l’autovettura OPPURE a 15.900 Euro (il prezzo di una smart cdi diesel) + un canone di leasing di 54 Euro + IVA al mese con inclusa la manutenzione ordinaria, assistenza tecnica annuale per la batteria (eventualmente la sua sostituzione in caso di problemi).

Tempo di ricarica

In caso che la Smart ED abbia la batteria completamente scarica il tempo previsto per la ricarica è di circa 8 ore collegandosi ad una comune presa di corrente 220 V 50 Hz. Esiste poi un optional quale caricatore di bordo da 22 kW che permette di caricare la vettura in solo 1 ora. Questa ricarica super rapida non è possibile dalle comuni prese domestiche ma può avvenire da specifiche stazioni pubbliche di rifornimento o Wallbox che possono essere appositamente installate a casa propria su richiesta.

Caratteristiche tecniche e prestazioni

Il modello in uscita nel 2012 si presenta con un grafica specifica (vedi foto), luci diurne a diodi LED sotto i proiettori, i sottoporta sono più larghi ed uno restyling della coda.

Per quanto riguarda il motore la nuova Smart elettrica avràa un Daimler-Bosch da 55 kW e 130 Nm con accelerazione massima da 0 a 100 inferiore a 13 secondi. Permette di viaggiare alla velocità massima di 120 km/h.

La batteria di bordo sarà agli ioni di litio e con una capacità di 17,6 kWh per una autonomia di circa 140 km.


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Smart ForTwo Elettrica: caratteristiche tecniche, prestazioni e prezzo
 
posted on 10/13/2011 at 12:34


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
gera ora!
 
Interessante il caricatore di bordo da 22 kW. In realtà per averlo a casa bisogna chiedere all’Enel un aumento della potenza contrattuale ad almento 15 kW trifase (che è il massimo concesso per le utenze domestiche mi risulta). Tale aumento l’ho fatto a casa per via della pdc geotermica ed è costoso.. ma in questo caso "ne varrebbe la pena".
 
Dal 2012 dovrebbero essere disponibili incentivi per l’acquisto di auto elettriche anche in Italia. Si tratta di 5000 Euro per veicolo e questa norma dovrebbe diventare a tutti gli effetti legge agli inizi del prox anno. I fondi sono per 60 milioni di euro e verranno presi tassando le bottiglie di plastica di 1,5 centesimi di Euro.
 
Speriamo che questi incentivi rimangano per davvero.. il dubbio che ho è che fra tagli di qua e di là alla fine questi 60 milioni di euro saranno mangiati da qualche finaziaria o legge di stabilità.
 
Questo elettrico è solo promozione commerciale e sperpero, e non mi stancherò mai di dirlo.

L’altro giorno ho visto l’analogo veicolo della Citroen: bellissimo nelle forme ed altrettanto razionalmente assurdo quindi invendibile, tant’è che le forse uniche consegne hanno visto controparti del contratto casa costruttrice e, loro malgrado, concessionari.

Questa Smart elettrica come le altre, che ha di nuovo? Nulla.

Eppure Mercedes è sicuramente in grado di fare molto ma molto meglio.

Non vi insospettisce perchè mai ancora e sempre invece siano proposte soluzioni standard: gruppo riduttore differenziale posteriore a motore centrale?

Non si sono nemmeno sforzati di monatare due moto-ruote.

E, che dire degli incentivi? di questi tempi e magari a carico di tutti indistintamente?

Ma siamo pazzi?

Purtroppo credo proprio che si continui ad esserlo!

A proposito: con che lo si alimenta il caricatore a bordo da 22 KW e con che rendimento avverrà questa fantastica ricarica che taluni si spingono a dichiarare possibile in metà tempo?

Credo che i 17,6 KWH di riserva energetica consentano praticamente di fare ca. 80 Km e che richiedano (rendimento a parte) 17,6 KWh applicati per un’ora per essere ripristinati.

Il rendimento del ciclo di ricarica sarà sicuramente inferiore all’80% (semplici calcoli) quindi stimabile intorno al 55-60?.

Fate voi. Se comunque avete risorse da spendere e vi piacciono i leasing meglio non rischiare e portare un pò di acqua anche all’attività finanziaria.

Buona serata

Sergio Capraro
 
Ultimi commenti

 

© 2020 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 14)

Il motore elettrico - considerazioni

[Veicoli Elettrici]