Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Luca Segalla

Su di me:

Interessi:

Vivo a: IT, -

Specializzazione:: Responsabile CED

Webpage:
 
Reportage scritti [ 12 ]
Post in bacheca Green [ 75 ]
Commenti a reportage [ 75 ]
Balconi ad olio ecologici fai da te
16/3/2012
Stile di Vita Green Living
8169  views
  Locazione: Calvene
Invia ad un amico

Balconi ad olio ecologici, nessun utilizzo di vernice. Ultimamente va molto di moda il pavimento di legno, e molto spesso ce lo propongono oliato, ed è appunto osservando i pavimenti per la mia nuova abitazione che mi sono avvicinato alla finitura oliata, a tal punto che per tutti i lavoretti in legno che faccio, ho cominciato ad usare l’olio (nel mio caso SOLAS, poi ci son altre marco tipo LIVOS e altri di cui non mi sovviene il nome, alcuni più performanti e altri meno, alcuni più economici e altri meno). Si potrebbe poi usare anche un olio di lino generico (ma non è il mio caso).

Mi sono chiesto come mai non avessi ancora trovato un solo fornitore di balconi e serramenti che non mi proponesse la finitura oliata. Purtroppo nel campo dei serramenti e balconi (e comunque legno da esterni) sono ancora tutti piuttosto ancorati alla vernice; tutti ci raccontano che è ecologica e sicura, non ha esalazioni perchè "è all’acqua". Sono troppo poco obiettori i clienti in questo campo ancora.

Io mi sono intestardito nel cercare la finitura oliata (a mio rischio e pericolo perchè poi i fornitori agitano sempre la "garanzia" sul loro prodotto per standardizzarci nella scelta). I problemi ai quali vado incontro li conosco: manutenzione ogni 2 anni (in quelli più esposti vedo...) e comunque non c’è da carteggiare ma solamente da dare una bella spennellata.

Il prodotto nel mio caso è un olio all’acqua che si applica con pennello; io ho seguito i consigli delle schede tecniche: una mano di mordente incolore (il colore può piacere o no, io resto sulla tinta naturale, e non se ne vedono molte in giro, anzi), e quindi due mani di olio. Ogni mano intervallata da 8-12 ore per l’asciugatura.

Nel mio caso sono riuscito a farmi consegnare il prodotto grezzo e l’olio me lo sono applicato da solo, va tenuto presente che comunque il tutto deve essere carteggiato bene prima di procedere.

Il risultato lo vedete in queste foto fatte al volo...

(aggiunte foto anche di porte interne, portoni garage e pavimento, tutti oliati)


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Balconi ad olio
 
posted on 8/31/2011 at 13:24


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
Interessante! a livello economico, quanto può costare trattare i balconi con questo tipo di olio ad acqua? Al metro quadro, al litro.. rispetto alla vernice tradizionale o eco. Grazie.
 
Oddio non ho fatto un calcolo, so che con 2000 euro in più avrei avuto il tutto verniciato (compresi serramenti), so che dei soli balconi finora ho speso 150 euro circa. La prima mano il legno se la beve letteralmente, la seconda abbastanza, mentre la terza è una cosa piuttosto veloce (beve molto poco). Credo che quest’olio abbia una resa di 13mq/l; un barattolino da 750ml costerà sui 12 euro se ben ricordo, uno da 2,5 l costerà 34-35 euro mentre una latta da 20 litri dovrebbe stare sopra ai duecento ma ovviamente si risparmia.
 
Io qui mi son cimentato nella prova dei balconi all’esterno, ma quando realizzo oggetti di legno per interni l’olio per me è uno standard; c’è un minimo di manodopera che non converrebbe molto a chi deve far presto. Farselo da sé conviene poichè noi possiamo anche attendere tutto il tempo che vogliamo per far asciugare il tutto; il bello di un olio all’acqua è che è molto semplice da dar su (a pennello o spruzzo, io proverò lo spruzzo più avanti ma col pennello finora è sempre andata molto bene). Non necessita di essere stracciato come gli olii di lino (ancora più economici e che una volta vorrei provare). La mia tentazione sarebbe di sverniciare addirittura dei mobili che ho per rifarli ad olio!!
 
Da qualche giorno ho fatto anche i serramenti. Non ho foto purtroppo, me ne son scordato, ne farò una appena saranno montati!!
 
Aggiungo che, a mio avviso, una rinfrescatina di olio all’anno fa bene. In realtà credo che quelli più esposti al sole siano da fare più spesso, mentre quelli a nord secondo me non servirebbe. E’ che l’operazione è così veloce che... tirati fuori i pennelli si fanno tutti (solo da un lato chiaramente)
 
Non serve mai carteggiare?
 
Idealmente no. E in effetti sui balconi all’esterno io non lo faccio. In realtà se poi si vuole una finitura migliore, carteggiare è utile, anche prima dell’ultima mano con una grana sottile o paglietta fina. Però non è indispensabile, io a volte lo faccio e a volte no, dipende dai casi.
 
Ultimi commenti

 
Potrebbero interessarti..
Indice Green: che energia è utilizzata per i prodotti che acquisti?
Zeitgeist e una nuova Economia Basata sulle Risorse - parte 6
L’uso scorretto delle tecnologie ecologiche porta ad un aumento dei consumi
Cronache di vita quotidiana green in Germania - parte I
Inquinamento indoor: i mobili a basso costo e le case in legno - 2 parte
Damanhur. Vita reale ecosostenibile.
Cohousing e progettazione partecipata
Film BEHIND THE LABEL, l’altra faccia del cotone indiano
Le stagioni della donna. In armonia con la propria femminilità
Gli anni Settanta e la critica alla crescita economica - parte 1
Il giardino terapeutico bioenergetico
Aceto bianco non solo a tavola
Inquinamento indoor: da 20 anni se ne parla tra ignoranza e business - 1 parte
Zeitgeist e la legge naturale dell’uomo e dell’ambiente - parte 5

© 2019 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 14)

Detrazioni fiscali 2011: come e dove intervenire risparmiando

[Stile di Vita Green Living]