Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: giuseppe tavella

Su di me: Docente di Elettronica, ricercatore nel campo delle Energie Rinnovabili mi occupo da molti anni di fotovoltaico, solare termico e geotermia a bassa entalpia. Viaggio da sempre con uno scooter elettric... >>

Interessi: Lo studio Green Technology offre un servizio di consulenza mirato all’integrazione delle diverse tecnologie ecologiche insieme ad uno studio delle soluzioni green più adatte alle esigenze specifiche d... >>

Locazione attività: IT, Veneto - Vicenza

Nome attività:
Green Technology

Descrizione attività: Studio di consulenza Energie Rinnovabili, in particolare geotermia a bassa temperatura (scambiatori verticali, orizzontali, a spirale etc), solare termico (per la produzione di acqua calda e riscaldam... >>

Informazioni di contatto: Via Monte Pasubio n.25 Vicenza

 
Profilo completo vedi ]
Reportage [ 34 ]
Post in bacheca [ 98 ]
Commenti [ 98 ]
Centrali Solari: come produrre energia elettrica anche durante la notte
19/1/2012
Solare a Concentrazione
6121  views
  Locazione: Spagna
Invia ad un amico

Centrali solari a concentrazione, centrali CSP. In Spagna sono operative due centrali solari da 50 Megawatt in grado di alimentare oltre 40 mila abitazioni. Le centrali utilizzano una innovativa tecnologia di accumulo del calore grazie alla quale è possibile produrre energia elettrica anche dopo il tramonto e per un periodo di tempo di max 7,5 ore.

Le due centrali, Valle I e II, utilizzano la tecnologia della concentrazione parabolica per mezzo di una serie di array di specchi posti su file parallele (vedi foto). Gli specchi parabolici concentrano i raggi solari in direzione di speciali tubi all’interno dei quali passa un liquido termovettore che riscaldandosi permette di raggiungere temperature tali da produrre vapore. Il vapore viene puoi utilizzato come vettore per produrre energia elettrica per mezzo di alternatori proprio come in una normale centrale termoelettrica (carbone, gas etc).

La particolare tecnologia utilizzata in queste centrali solari di ultima generazione va sotto il nome di “molten salt technology” (tecnologia ai sali fusi). La centrale solare, durante il funzionamento diurno, immagazzina calore che viene stoccato in appositi tank termici. Il calore accumulato viene utilizzato di notte per generare energia come se la centrale fosse ancora illuminata dal sole. Evidentemente la durata notturna di funzionamento della centrale solare dipende da quanta energia la centrale stessa è in grado di accumulare durante il giorno. Questo dipende da due fattori: la capacità di accumulo e le condizioni meteorologiche diurne.

Evidentemente la sfida più grande per il solare a concentrazione CSP è il costo. Il CSP ha fatto passi da gigante in questa direzione. Negli ultimi tre-quattro anni il costo del solare CSP è sceso di oltre un terzo ed il trend è in discesa. Si stima che entro i prossimi quattro anni il prezzo dovrebbe scendere di un altro terzo e la chiave per raggiungere tale obiettivo è quello di realizzare sempre più impianti e porli in funzione.

I tempi per realizzare una centrale solare CSP sono piuttosto lunghi: servono in media 3 anni. Gli analisti prospettano che entro il 2020 il solare a concentrazione sarà competitivo con i prezzi medi dell’energia elettrica in Spagna.

Il vantaggio di questa tecnologia solare rispetto a quella fotovoltaica è certamente la possibilità di generare energia elettrica anche non in presenza dell’irraggiamento diretto. Non solo, anche durante la normale operatività diurna, in caso di annuvolamenti sporadici, l’inerzia termica delle centrali CSP limita gli sbalzi e quindi i picchi di immissione di energia in rete.

Ecco perché credo che il fotovoltaico debba essere una tecnologia utilizzata esclusivamente per applicazioni domestiche (su tetti di case, villette e condomini) ed artigianali/industriali (sui capannoni). Il solare CSP invece è la tecnologia ideale invece per affiancarsi, anche in configurazione ibrida, alle grandi centrali termoelettriche tradizionali.

Ho visitato negli USA diverse centrali solari CSP nuove (http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=140) e in funzione dagli anni 80: http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=139


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Centrali Solari: come produrre energia elettrica anche durante la notte
 
posted on 19/1/2012 at 15:02


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
...continuo a chiedermi, "cosa possiamo fare per riuscire a cambiare la mentalità agli italiani?" La tecnologia è matura per farci fare la svolta, ma non sono altrettanto mature le persone che hanno in mano il potere in Italia e che potrebbero favorire il cambiamento. Pensa che ho detto all’assessore di un piccolo Comune del Vicentino, che voglio fare una casa passiva con tetto piano e verde ...e lui mi ha risposto di informarmi bene perchè il PATI (Piano di Assetto del Territorio Intercomunale) non prevede questa tipologia di costruzione e che dovrò fare una casa tradizionale veneta :-O ...NO COMMENT
 
Esatto Ambra, il problema è che esistono e primeggiano due tipi di approcci che a mio avviso sono seriamente controproducenti:
- Il primo riguarda una sorta di eccesso di scetticismo nei riguardi di affidabili tecnologie green che vengono considerate, ben spesso e a torto, del tutto inaffidabili (solare ed eolico in primis) e quindi è inutile investirci troppo in quanto "non sono competitive" con quelle esistenti ed altamente inquinanti. Risultato? Avanti col trash-energy.
- Il secondo approccio riguarda invece una sorta di dogmatismo istituzionale ovvero "si può fare ciò che è previsto dai regolamenti e null’altro è permesso". Risultato? L’impossibilità di sperimentare soluzioni innovative e la conseguente paralisi di qualsiasi prospettiva. In tal senso la "tradizione" va bene quando si parla di cibo e in pochi altri casi. Per tutto il resto è sinonimo di immobilismo e ostacolo concreto allo sviluppo (soprattutto quello sostenibile!) e alla libertà di pensiero.
 
Guarda la Video Intervista

Ultimi commenti

 

© 2019 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 7)

Rubbia, abbandonare il nucleare ed investire sul solare a concentrazio..

[Solare a Concentrazione]