vedi ]
 

Video Intervista a Giuseppe Tavella

 

Post in Bacheca Green

sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

ciao, dipende dalla zona d’Italia in cui si trova. Cmq se si trova al nord aspettati almeno 10 x 1200 = 12000 kWh all’anno. Considerando che si trova ad OVEST (ipotizzo nessun ostacolo sul tetto), quel numero può scendere di 1000-1500 kWh. Questo nell’ipotesi che i pannelli siano in tecnologia policristallina. Se monocristallina allora può scendere ancora un po’. Per il contributo economico fai questo calcolo: circa 10000 kWh x 0,40 Euro/kWh = 4000 Euro per anno (circa). (leggi tutto)
 
sunbeppe
BASTA CON L’OLIO DI PALMA. A 10 mila chilometri da qui, le nostre scelte alimentari (del cazzo) stanno alimentando il più grande GENOCIDIO DI PRIMATI DELLA STORIA. Allora, prima di comprare guarda bene la lista degli ingredienti: oli vegetali per il 90 dei casi è olio di palma.
 
 
sunbeppe
sunbeppe ha commentato il reportage reportage:

Se può interessarti ti giro il link video circa i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sul solare termodinamico e il cumulo di incentivi con il 55% - si parla di pannelli "ibridi" - (http://video.ilsole24ore.com/SoleOnLine5/Video/Norme%20e%20Tributi/Edilizia%20e%20Ambiente/2011/guida-casa/55-pc-2-solare-cumulo/detrazione-55-solare-cumulo.php?goback=%2Egde_4462479_member_182219484). Il CSP invece è una tecnologia attualmente impiegata per la produzione di energia elettrica su larga scala. (leggi tutto)  
 
sunbeppe
Pensateci su quando la vostra prima domanda è "quanto mi conviene?"
 
 
sunbeppe
sunbeppe ha aggiunto un nuovo reportage dal titolo:

[ Il futuro del trasporto: veicoli elettrici a batterie o alimentati a idrogeno? ]

L’auto a idrogeno, veicoli elettrici a batterie. La domanda fondamentale è: nel futuro del trasporto avremo veicoli a idrogeno o batterie? Sicuramente negli ultimi anni si è visto un particolare entusiasmo per l’idrogeno quale vettore energetico pulito da utilizzare per una rivoluzione radicale dell... (read all)  
 
sunbeppe
sunbeppe ha commentato il reportage reportage:

Una promettente alternativa è sicuramente la luca LED. Vengo dal mondo dell’elettronica a micro-processore e quand’ero adolescente per LED si intendevano le piccole luci da accendere con 15 mA e realizzare al massimo dei Vu-meter. Da allora i primi JUMBO LED hanno fatto passi da gigante e non avrei mai pensato che quelle piccole lucine sarebbero diventate, nel giro di 10-15 anni, la più promettente e sostenibile alternativa per l’illuminazione stradale, domestica ed artistica (LED RBG). Ci sarebbe molto da scrivere sui vantaggi dei diodi LED ma in estrema sintesi ecco i più interessanti: - lunga-lunghissima durata, - bassissimo consumo (solo un piccola parte dell’energia si trasforma in calore), - assenza di sostanze tossiche, - riciclabilità quasi totale. I prezzi sono in continuo ribasso e già adesso non servono incentivi per orientare l’acquisto. (leggi tutto)  
 
sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

La differenza è legata al processo di fabbricazione delle celle, quelle poli sono quadrate mentre quelle mono sono quadrate ma con gli angoli tagliati. Inoltre i colori sono diversi: le celle poli sono azzurrine miste a "scaglie" colore argento. Le mono sono completamente nere fumo.

La cosa più importante sta forse sul fatto che le celle monocristalline sono ottimali in condizioni di luce diretta e sono super indicate in applicazioni dove mediamente la radiazione solare non è disturbata da nuvole o foschie (deserti etc). Inoltre sono perfette per essere utilizzate in pannelli fotovoltaici montati su inseguitori mono o biassiali (cosiddetti girasoli solari).

Le policristalline sono invece ideali per essere utilizzate in applicazioni dove l’orientamento non è perfetto (tipo est o ovest) e a tutte quelle latitudini in cui per motivi atmosferici le nuvole disturbano la radiazione solare. In sostanza lavorano meglio, rispetto ai mono, in condizioni di luce riflessa e rifratta. (leggi tutto)
 
sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

Assolutamente.. basta dare un’occhiata al livello di rendimento dei due motori: quello a benzina è fra il 20-25 percento mentre quello elettrico è al 90. Tutto quello che non viene convertito in movimento è disperso in calore. Ecco perchè le auto con motore a combustione interna hanno bisogno di un sistema di raffreddamento!

L’idea di "leggere" il calore è parecchio originale e mi piace molto! Direi di non abbandonarla troppo presto e verificare vie per "fotografare il calore sotto il cruscotto" in modo economico. Tienimi aggiornato.. rimango a disposizione! (leggi tutto)
 
sunbeppe
sunbeppe ha commentato il reportage reportage:

Personalmente mi auguro che le manifestazioni, anche le più dure, pensate per una buona causa (quella di green hill, quella della caccia alle balene di Sea Shephard etc) e poste in essere in un mondo che ormai per i soldi si vende anche sua madre.. vadano appoggiate e sostenute! A proposito del punto 6 nel commento precedente: e se le leggi non cambiano, anzi peggiorano? Sulla vivisezione ognuno può pensarla come vuole ma non posso, come essere umano, tollerare questo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05/25/vivisezione-confermate-le-pratiche-peggiori/ (leggi tutto)  
 
sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

Interessante domanda!! Il riconoscimento potrebbe avvenire per mezzo di un sistema che decodifica per mezzo di telecamere il MODELLO del veicolo e, confrontando il risultato di decoding con un database di modelli di veicoli elettrici aggiornato, apra o meno il gate d’ingresso al parcheggio/zona di ricarica. Questo sistema però risulta complesso per i software utilizzati ma la fattibilità tecnica esiste. (leggi tutto)
 
sunbeppe
sunbeppe ha commentato il reportage reportage:

Esatto Ambra, il problema è che esistono e primeggiano due tipi di approcci che a mio avviso sono seriamente controproducenti: - Il primo riguarda una sorta di eccesso di scetticismo nei riguardi di affidabili tecnologie green che vengono considerate, ben spesso e a torto, del tutto inaffidabili (solare ed eolico in primis) e quindi è inutile investirci troppo in quanto "non sono competitive" con quelle esistenti ed altamente inquinanti. Risultato? Avanti col trash-energy. - Il secondo approccio riguarda invece una sorta di dogmatismo istituzionale ovvero "si può fare ciò che è previsto dai regolamenti e null’altro è permesso". Risultato? L’impossibilità di sperimentare soluzioni innovative e la conseguente paralisi di qualsiasi prospettiva. In tal senso la "tradizione" va bene quando si parla di cibo e in pochi altri casi. Per tutto il resto è sinonimo di immobilismo e ostacolo concreto allo sviluppo (soprattutto quello sostenibile!) e alla libertà di pensiero. (leggi tutto)  
 
sunbeppe
sunbeppe ha aggiunto un nuovo reportage dal titolo:

[ Centrali Solari: come produrre energia elettrica anche durante la notte ]

Centrali solari a concentrazione, centrali CSP. In Spagna sono operative due centrali solari da 50 Megawatt in grado di alimentare oltre 40 mila abitazioni. Le centrali utilizzano una innovativa tecnologia di accumulo del calore grazie alla quale è possibile produrre energia elettrica anche ... (read all)  
 
sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

Qui trovi un mio reportage dove trovi informazioni riguardo la tecnologia Stirling con applicazione solare: http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=327 (leggi tutto)
 
sunbeppe
sunbeppe ha aggiunto un nuovo reportage dal titolo:

[ CSP, solare a concentrazione nel 2012: prospettive ed opportunità ]

Solare a concentrazione termodinamica, meglio conosciuto come CSP. A che punto siamo con questa tecnologia? In quale direzione ci si sta muovendo? Quali sono le prospettive per il prossimo anno? Anche se la tecnologia a concentrazione solare ha già portato a livello globale diversi risultati interes... (read all)  
 
sunbeppe
Molto deludente l’accordo raggiunto a Durban. In sostanza ecco cosa è stato deciso: "Vediamoci nel 2015 per decidere di fare qualcosa a partire dal 2020".

E intanto l’apocalisse ecologica del nostro pianeta accelera e farà il botto non appena il permafrost si "risveglierà" dal freddo intenso in cui è stato avvolto negli ultimi migliaia di anni (http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=457).

Poi nel 2020 potranno attuare anche lo spegnimento del mondo moderno ma non servirà più a nulla.
 
 
sunbeppe
sunbeppe ha risposto ad una domanda, scrivendo:

Per eolico offshore si intende eolico in mare, fuori costa. Solitamente quando si pensa alle turbine eoliche le immaginiamo installate sui crinali delle colline più alte oppure in lande desolate fuori città. Queste installazioni vanno sotto il nome di eolico onshore dove "shore", dall’inglese, sta per costa. Lo sviluppo tecnologico ha permesso di realizzare sistemi di attracco fissi o flottanti in mare aperto anche a oltre una decina di km dalla costa. Il potenziale dell’eolico offshore è enorme: http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=552 (leggi tutto)
 
sunbeppe
sunbeppe ha commentato il reportage reportage:

Concordo con Fabio sull’inefficienza intrinseca di tutto il sistema. C’è da considerare però l’importanza EDUCATIVA del progetto che non è trascurabile. Chiaramente Musicycle ha lo scopo non tanto di fornire energia per alimentare il mondo ma soprattutto di far capire il peso e il prezzo (ambientale) della produzione di energia ovvero quanto assurdo sia ingrassarsi (consumando energia dal cibo) per poi consumare altra energia per togliere tale grasso andando in palestra. Complimenti per l’idea di sicuro valore educativo! (leggi tutto)  
 
sunbeppe
Grandissimo successo per il simposio Società Sostenibile 2011 di Zeitgeist Italia.

Ecco il link con foto e video: http://www.societasostenibile.org/
 
 
 
   

© 2021 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY