Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

 Autore del reportage
Nome: Alessandro Furiato

Su di me: Redazione di HowToBeGreen - Esperto in tecnologie a basso impatto ambientale, consulente.

Interessi: Amo viaggiare nel mondo alla ricerca di soluzioni per molti dei problemi energetici che affliggono il pianeta

Vivo a: IT, vicenza

Specializzazione:: Perito elettrotecnico

Webpage:
 
Reportage scritti [ 17 ]
Post in bacheca Green [ 52 ]
Commenti a reportage [ 46 ]
Europa: le potenzialità dell’eolico in mare aperto al 2020 e 2030
2/12/2011
Eolico
5426  views
  Locazione: Europa
Invia ad un amico

Eolico in mare aperto, eolico offshore, ambizioni europee al 2020 e 2030. Quali sono le reali potenzialità di crescita del settore eolico dei grandi parchi in mare? Dall’ultimo rapporto pubblicato dalla Associazione Energia Eolica Europea (EWEA), in occasione della conferenza annuale per l’energia eolica off-shore, si scopre come il potenziale di crescita di tale settore sia esponenziale con una concentrazione elevata soprattutto nelle acque al largo delle coste europee nord-occidentali.

Nel rapporto denominato Vento in Poppa, si legge che 141 Giga Watt di potenza eolica off-shore sono già costruiti, in costruzione, approvati o previsti in 17 Stati membri dell’Unione Europea. Questo numero rappresenta una capacità 35 volte superiore rispetto ai 4 Giga Watt installati attualmente e potrebbe fornire più del 13 percento della produzione di elettricità in Europa al 2030. (Vedi foto allegata).

Anche a livello di creazione di posti di lavoro, l’eolico offshore ha potenzialità di creare 169 mila posti di lavoro entro il 2020 fino a raggiungere il valore di 300 mila entro il 2030.

I Paesi europei hanno attualmente monopolizzato il mercato dell’eolico off-shore, con il 99 per cento della capacità installata e 5,6 Giga Watt attualmente in costruzione nel Regno Unito, Germania e Belgio.

Nel rapporto si sottolineano comunque alcune sfide che devono essere affrontate per garantire la prospettata rapida crescita del settore:

- il primo è il supporto finanziario per la realizzazione di grandi reti elettriche che portino l’energia ricavata nei mari del nord e del Baltico fino ai consumatori finali

- il secondo è relativo al fatto che l’industria eolica potrebbe trovarsi presto difronte ad un problema leato alla "capacità di trasporto dell’energia elettrica" in alta tensione per carenza di cavi sottomarini

- disponibilità di lavoratori specializzati

Una cosa impressionante sono le dimensioni in crescita delle turbine eoliche. In particolare la potenza del rotore che è passata da 3 Mega Watt (con diametro del rotore di 90 metri) nel 2002 e che arriverà a 10 Mega Watt (con diametro di 170 metri) nel 2013. Nel 2007 si era a 5 Mega Watt di potenza e 122 metri di diametro del rotore.

Ecco il link del rapporto (in inglese) dell'EWEA ma facilmente consultabile anche grazie a numerosi schemi e grafici molto chiari. Buona lettura! http://www.scribd.com/doc/74134455/23420-Offshore-Report-Web


  [Foto]




 [Video] ( Nessun video aggiunto )
REPORTAGE
 
Europa: le potenzialità dell’eolico in mare aperto al 2020 e 2030
 
posted on 2/12/2011 at 12:35


[Per inserire commenti devi essere iscritto su HowToBeGreen] JOIN NOW
Nell’immagine ci sono anche i dati sulla energia che si progetta di produrre, che è ben più interessante rispetto alla semplice potenza installata semplicemente perché tutti noi consumiamo energia, non potenza.
I dati poi si prestano ad esser visti da più lati: 300’000 persone impiegate nell’eolico significa anche 300’000 stipendi da pagare per ottenere l’energia, quindi il fatto che un settore porti molta occupazione (o necessiti di molta manodopera) contribuisce ad alzare il costo dell’energia prodotta. Se ipotizziamo dei costi minimi di 30’000 euro l’anno per occupato risulta che il solo costo del lavoro incide per 1,6 centesimi di euro a kWh, che non è trascurabile.
 
Ultimi commenti

 

© 2021 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY

Reportage correlato che potrebbe interessarti (1 di 2)

Giappone, l’eolico resiste al sisma e tiene le luci accese

[Eolico]