Reportage Tematici Green (257)
[ 1172 immagini ]
Bacheca Green
[ 862 post ]
Aziende Green
Soluzioni Green

Nome: Peter Aiaccio

Su di me: Amo combattere per quello che credo sia giusto

Interessi: Causa ambientale, Cinema, Musica

Vivo: IT, Veneto

Specializzazione: Scienze ambientali

Webpage:
Altri post in Bacheca Green

PORTO TOLLE: una sporca legge “ad aziendam” Nella nuova manovra finanziaria il Governo ha introdotto una norma che favorisce lo smantellamento di c...
Firma anche tu la petizione per SALVARE L’AMAZZONIA! http://www.avaa..
Se sei di Modena, puoi acquistare prodotti a KM ZERO su www.fruttidafav.. te li consegnano direttamente le aziende produttrici, il venerdi a casa. 
Ecco come sarà l’EARTH DAY nel 2035.. guardate la foto.. e pensate che purtroppo c’è poco da ridere.
L’uso dell’energia solare non è liberamente accessibile da tutti perchè l’industria del petrolio non possiede il sole. Ralph Nader ...
Il governo peruviano ha annunciato l’annullamento del progetto per la gigantesca diga che di Inambari, dopo anni di forte opposizione da parte d...
La nuova versione Nissan Leaf 2013 prevederà un sistema di riscaldamento dell’abitacolo completamente ripensato ed in grado di consumare molta m...
 

Reportage scritti [ 16 ]
Post in bacheca Green [ 1 di 40 ]
Commenti a reportage [ 24 ]

 
cookieM
Nella Lettera aperta inviata a Bersani, Leoni, a proposito del progetto della Torino-Lione osserva, tra l’altro, che “La Nuova linea Torino-Lione, legata al Sistema dell’Alta Velocità, dovrebbe essere completata dopo il 2030, sarà utilizzata a regime da 16 treni passeggeri al giorno, pur avendo una capacità di 250 treni, non sposterà le merci dalla strada alla ferrovia e avrà un costo a carico dell’Italia, ad essere prudenti, tra i 9 e i 12 miliardi di euro. "Non le sembra uno spreco di risorse? - domanda Leoni. Non sarebbe più intelligente sfruttare al meglio le infrastrutture esistenti come il tunnel del Frejus? Infatti, già oggi vi potrebbero passare 32,1 milioni di tonnellate di merci l’anno, a fronte delle attuali 2,4 mln di t/a (dati Alpinfo 2009). Non sarebbe più utile intervenire sui veri problemi come il Nodo di Torino che è il vero collo di bottiglia per i traffici ferroviari? Perché ostinarsi su opere che dissanguano i cittadini e le casse pubbliche e non far decollare, invece, i servizi ad alta intensità di domanda come il Servizio ferroviario metropolitano?”
 

Continua a leggere gli ultimi post in Bacheca Green Daily
 

© 2024 , HowToBeGreen.eu - Tutti i diritti riservati. - PRIVACY